Nuovo aggiornamento
Vignette
Barconi e terrorismo: Alfano rassicura...

Storico Vignette

Lavagna
News > Opinioni > Sarà anche soft, ma quella che sta arrivando è dittatura

Sarà anche soft, ma quella che sta arrivando è dittatura
di Agilulfo 21/12/2012
 
 
Sarà anche soft, ma quella che sta arrivando è dittatura

Le elezioni si avvicinano. Le giravolte di Berlusconi continuano, ma il quadro di quel che ci attende comincia a essere visibile: PD con egemonia vendo liana e affari bersaniani, Grande Centro con UDC, pezzi di PdL e PD, Montezemolo, Massoneria e Gerarchia Cattolica intorno a Mario Monti (ormai sponsorizzato da un Berluska che ne rivendicava, qualche giorno fa la caduta), Grillo sotto attacco dei media e in calo, Lega e – forse – liste “civiche”. Probabilmente, in termini assoluti, non vincerà nessuno.


Probabilmente il PD, vincitore in termini relativi, si alleerà con il Grande Centro. Faranno quel che già c’è, cioè il governo Monti, anche se, forse, non si chiamerà Monti. Re Napolitano I l’ha già detto: qualunque governo uscirà dalle elezioni non smentirà l’attuale governo “tecnico” e non andrà contro l’Europa, cioè contro la grande finanza. L’Europa è diventata un pretesto. Deus lo vult! Anzi, no: «Lo vuole l’Europa», che non è l’Europa ma la cricca massonica che la comanda. Goldman Sachs, Mario Draghi, la Massoneria, Sion e chi per loro. Di democratico qui non c’è più nulla.


Le cose sono decise nei convegni semisegreti del Bilderberg, che, ormai, si sente così sicuro da non nascondere nemmeno più le sue convention internazionali. Comunque vadano le cose, il ruolo di minoranza e di opposizione (Lega? Grillini?) sarà durissimo. L’importante è che, almeno, non sia opposizione apparente, giusto per dire che «siamo una democrazia, ci sono una maggioranza e una minoranza».


C’è democrazia se la minoranza è vera opposizione. In Italia non lo è mai stato. Il PCI, oggi lo sappiamo, governava con la DC e con la DC si spartiva poltrone e potere. Comunque vadano le cose, speriamo, almeno, sopravviva un’ombra di opposizione reale. Se non sarà in Parlamento e nelle Regioni (che, come si vedono, contano ben poco), dovrà essere sul territorio, nelle forme e nei modi cui la Dittatura ci costringerà.


Agilulfo


Seguici anche su:


 
Centro studi L'Insorgente © 2012 - 2014

Insorgente.com è la versione on line de “L’Insorgente”
Registrazione Tribunale di Varese n°846
Editore e proprietario “Centro Studi L’Insorgente” C.F. e P.IVA 95056410126