Nuovo aggiornamento
Vignette
Barconi e terrorismo: Alfano rassicura...

Storico Vignette

Lavagna
News > Opinioni > Immigrazione, un problema culturale dell'Europa

Immigrazione, un problema culturale dell'Europa
di Luca Bertagnon 14/5/2015
 
 
Immigrazione, un problema culturale dell'Europa

Dopo avere svolto il mio incarico per un ente Pubblico, dopo avere certificato il mio impegno con una relazione mensile e dopo avere steso ogni tre mesi, una relazione trimestrale sull’attività svolta, all’atto di presentazione della fattura mi trovo a dover compilare ben 11 pagine di dichiarazioni, autocertificazioni, impegni e assicurazioni varie. Il tutto in bella evidenza verrà pubblicato sul sito istituzionale dell’ente in questione e finalmente, superato lo scoglio della fattura elettronica e patto di stabilità permettendo, vedrò quello che mi spetta (sul quale lo Stato applicherà più del 50% tra tasse e trattenute).


Il brevissimo esempio solo per inquadrare il livello di follia burocratica che siamo riusciti a raggiungere, prigionieri come siamo di una gabbia sempre più solida di norme, regolamenti, procedure che, con la scusa della semplificazione e della informatizzazione ci sta letteralmente soffocando. Nella costruzione di questa gabbia sempre più stretta una grossa mano ce la sta dando l’Europa, alla quale guardavamo con speranza e che invece ci sta traghettando definitivamente nelle secche del formalismo e dell’ipocrisia dalle quali volevamo sottrarci.


E che siamo un continente ormai prigioniero delle proprie liturgie lo dimostra l’assoluta incapacità di reagire alla inesorabile quotidiana invasione dalle coste dell’Africa. Assistiamo attoniti e passivi alla pacifica invasione semplicemente perché non sappiamo cosa fare, non abbiamo la capacità di trovare soluzioni imbrigliati come siamo dal fardello di regole e procedure che ci portiamo dietro e che continuiamo instancabilmente a cucirci addosso. Questa evidente debolezza dell’Europa costituisce il cavallo di Troia per l’invasione dall’Africa che non rappresenta più, ormai, un problema economico, sociale, di convivenza o di garantire un lavoro ai nuovi venuti.


I numeri dell’esodo sono talmente elevati da spostare completamente l’ottica del problema. Dato atto infatti che stiamo subendo un’invasione a tutti gli effetti dobbiamo domandarci, da qui a pochi anni che ne sarà di noi, del nostro presunto benessere ma soprattutto della nostra civiltà, delle conquiste sociali che abbiamo raggiunto. L’insistente appello alla memoria, alle tradizioni all’attaccamento ai nostri fondamenti culturali che giunge dalle pagine dell’Insorgente altro non è che il tentativo di aggrapparci a ciò che realmente conta per mantenere viva una civiltà alla quale siamo legati e nella quale vorremmo rispecchiarci anche in futuro.


Luca Bertagnon


Seguici anche su:


 
Centro studi L'Insorgente © 2012 - 2014

Insorgente.com è la versione on line de “L’Insorgente”
Registrazione Tribunale di Varese n°846
Editore e proprietario “Centro Studi L’Insorgente” C.F. e P.IVA 95056410126