Nuovo aggiornamento
Vignette
Barconi e terrorismo: Alfano rassicura...

Storico Vignette

Lavagna
News > Culture > Diventare comunità non è "fuori moda"

Diventare comunità non è "fuori moda"
di Diana Ceriani 3/7/2014
 
 
Diventare comunità non è "fuori moda"

Giovani,
ragazzi del 2014,
uomini e donne del futuro,
per non disperare bisogna credere in qualche cosa di importante.
Per far si che la macchina della vita non sbandi mandandovi fuori strada,
bisogna avere alla base dei valori che rendano stabile la vostra esistenza.
Dalle premesse il futuro non sarà roseo.
Staccatevi dall’idea che i beni materiali acquistabili con il denaro siano gli unici che hanno valore.
Date valore ai vostri pensieri e forza alle vostre idee.
Non fatevi consumare dal consumismo forzato di un sistema malato.
Cominciate a volervi bene.
Per volervi bene però dovete imparare a conoscervi.
Siate voi stessi.
Non importa ciò che dice la gente.
Per piacere agli altri ed essere pronti al futuro dovete essere in pace con voi stessi.
Date ai valori il valore che meritano e al superfluo attribuite il poco valore concesso.
Io mi fido di voi.
Quando il gioco si fa duro i duri incominciano a giocare.
1) Imparate a saper rinunciare
2) Accontentatevi di ciò che avete pur cercando sempre di migliorarvi, ma senza pretese.
3) Rispettate la vita, la terra, le idee altrui
4) Amate la vostra vita, la vostra terra, le vostre idee
5) Fatevi conoscere per ciò che sapete fare e che potete dare
6) Rimboccatevi le maniche, fate, date.

Disan che nünch a ga sem pü
Disan che nünch sem restà a tanti ann fa
Disan che nünch sem föra moda e pö
Disan che nünch a sem nuius

Ma l’è mia inscì in mia dumà i vecc a cantà ur dialet
Piasum a tüc a fiö tusan e anca a giuinot
Sem chi par fa di növ canzun p’ai nostar tradiziun
Ghin mia dumà i bei canzun de tanti ann fa

A vörum dì ca l’è ul mument che i giuin devan pensà
Par pudè fa che ur mund al turna ai nostar bei valur
Podum creà, cantà, sunà truas insema nünch
Par divertis e par truà di növ amis
Disan che nünch sem vöi e svuià
Disan che nünch sem bun pü de parlà
Disan che nünch g’hem nagott da pensà
Disan che nünch…. ma l’è sbaglià !


Diana Ceriani


Seguici anche su:


 
Centro studi L'Insorgente © 2012 - 2014

Insorgente.com è la versione on line de “L’Insorgente”
Registrazione Tribunale di Varese n°846
Editore e proprietario “Centro Studi L’Insorgente” C.F. e P.IVA 95056410126