Nuovo aggiornamento
Vignette
Barconi e terrorismo: Alfano rassicura...

Storico Vignette

Lavagna
News > Opinioni > “Indipendenza”…cult? No! Kilt!

“Indipendenza”…cult? No! Kilt!
di Sabina Sartori 16/5/2014
 
 
“Indipendenza”…cult? No! Kilt!

“Crescere significa una sola cosa: indipendenza. Tutti la vogliamo. Talvolta usiamo gli altri per cercare di ottenerla. Talvolta la troviamo l'uno nell'altra. Talvolta la nostra indipendenza arriva sacrificando qualcos'altro e il prezzo può essere alto. Perché sempre più spesso per guadarci la nostra indipendenza dobbiamo combattere. Mai rinunciare, mai arrendersi!” ( Gossip Girl)


Fa quasi sorridere pensare che una frase così attuale e contestualizzabile con gli eventi che stanno caratterizzando gli ultimi mesi sia stata tratta proprio da una serie televisiva di tutto sommato scarso livello culturale. Eppure proprio un’affermazione di questo tipo è quanto mai carica di significato e motivazione, lo si percepisce anche soltanto osservando la disposizione della punteggiatura: periodi brevi, decisi e concisi, che fanno riflettere su ogni parola, sul valore che viene attribuito a ogni enunciato perché nulla venga tralasciato. In molti all’oggi potrebbero riconoscersi nell’ideale che queste parole vogliono esprimere: libertà, indipendenza, autodeterminazione!


Restando in ambito cinematografico non si può trascurare il celebre attore scozzese Sean Connery, le cui posizioni antiunitarie sul Regno Unito sono ormai note a chiunque, una sua affermazione è infatti: “E’ una occasione unica, da non perdere, con la vittoria degli indipendentisti ci sarà una rinnovata attenzione sulla nostra cultura e politica, offrendoci una opportunità senza precedenti per promuovere il nostro patrimonio culturale e la nostra eccellenza creativa”. Con un partner come lui al proprio fianco, Alex Salmond, leader dell’indipendentismo scozzese, ha suscitato un senso di insicurezza nei media britannici che stanno cercando di diffondere l’idea che saranno soltanto in pochi a firmare realmente il SI durante il referendum alla domanda “ Credete che la Scozia dovrebbe essere uno Stato indipendente?” in programma per il prossimo 18 settembre. Al contrario il numero dei sostenitori del referendum è in continuo aumento e ciò rappresenta un altro pezzettino di puzzle che andrà a completarsi con la bandiera bianca e blu che svetta in segno di vittoria!


Mai rinunciare, questa è la frase che deve motivare ciascuno di noi a perseverare per il raggiungimento del nostro obiettivo, della nostra meta, perché come ancora una volta gli scozzesi ci possono insegnare, anche nel rugby quando un giocatore scivola, cade e pensa di aver perso palla, ecco i suoi compagni di squadra accorrere per farlo rialzare, sorreggerlo e fargli scudo con i propri corpi, trascinandolo fino alla fine del campo e gridare insieme “META!”


Restare uniti, avanzare pochi passi alla volta, costanti, determinati e motivati, questo permetterà a tutti i popoli che ne sentiranno la necessità di autodeterminarsi, di raggiungere la propria meta, la nostra meta, l’INDIPENDENZA!


Sabina Sartori


Seguici anche su:


 
Centro studi L'Insorgente © 2012 - 2014

Insorgente.com è la versione on line de “L’Insorgente”
Registrazione Tribunale di Varese n°846
Editore e proprietario “Centro Studi L’Insorgente” C.F. e P.IVA 95056410126