Nuovo aggiornamento
Vignette
Barconi e terrorismo: Alfano rassicura...

Storico Vignette

Lavagna
News > Culture > In scena per una vita intera

In scena per una vita intera
di 38AIRAM 26/10/2012
 
 
In scena per una vita intera

Avete mai scritto un diario nella vostra vita?
Io ne sono sempre stata una fanatica ed amavo scrivere di tutto, qualsiasi cosa, anche la più banale, forse per non perdere col tempo le sensazioni e le emozioni che vivevo ogni giorno ed il ricordo di coloro che mi stavano accanto, la cui presenza avrebbe comunque lasciato traccia nella mia esistenza.

Oggi, mi piace l’idea di poter prendere in mano quel quaderno ingiallito e “sentire” fra le righe gli abbracci di un amico, i pianti delle delusioni o i battiti di cuore del primo amore … e fermare il tempo, anche solo per un istante , ripensando a quanti magari si sono dimenticati di me , ma che io non potrò mai dimenticare ….. tutti coloro che hanno percorso con me parte del “viaggio” … qualcuno salito alla mia “fermata” e sceso subito dopo, altri ancora al mio fianco, condividendo quel bellissimo e faticoso viaggio che è la vita … la mia vita!
Una vita sempre in corsa, in affanno, per cercare di fare tutto e bene, con pochi spazi per raccontare ed imprimere sul diario, le idee, i sogni e le avventure.
Volutamente però, mi sono ritagliata del tempo prezioso per narrare l’avventura più bella della mia vita, riuscendo ad appuntarmi tutto il percorso fantastico che ha portato alla nascita del mio bambino, perchè un giorno lo possa leggere e sapere quanto fosse desiderato e amato dalla sua mamma e dal suo papà.

Lui, piccolo fagottino che ha stravolto la nostra monotona quotidianità, dettando le regole con i suoi tempi.
Scrivendo, ripenso alla fatica di scegliere il nome più adatto a lui, la sua prima “etichetta”, quasi una maschera da indossare per affacciarsi al mondo.
Quella maschera che purtroppo cambia con il passare degli anni e delle situazioni, ma che rimane sempre, per poter affrontare lo spettacolo della vita, nell’inutile tentativo di piacere e convincere ad ogni costo, col rischio di perdere continuamente la propria identità.
Talvolta, facciamo persino fatica a riconoscere o ricordare chi siamo veramente, … uno, nessuno o centomila … come diceva Pirandello.
Certo non sarà semplice far comprendere al mio bambino tutto ciò, magari ci arriverà da solo grazie all’esempio che noi genitori sapremo dargli, ma la cosa più importante è che capisca che è più semplice vivere senza maschera ed essere se stesso.
Per farlo è importante che lui sappia che noi saremo sempre con lui, per godere insieme dei suoi successi ed imparare dalle sconfitte.
Basterà poco: uno scambio di sguardi, un abbraccio fugace, una pacca sulle spalle … un sorriso confortante o uno schiaffo deciso ma efficace.
Sono tutti momenti che fanno parte della vita che, se anche vissuta intensamente e freneticamente , senza nemmeno perdere un attimo, va comunque assaporata e ricordata … e, se il ricordo rischia di svanire, allora scriviamo e resterà per sempre traccia di noi!


Alla prossima.


38AIRAM


Seguici anche su:


 
Centro studi L'Insorgente © 2012 - 2014

Insorgente.com è la versione on line de “L’Insorgente”
Registrazione Tribunale di Varese n°846
Editore e proprietario “Centro Studi L’Insorgente” C.F. e P.IVA 95056410126