Nuovo aggiornamento
Vignette
Barconi e terrorismo: Alfano rassicura...

Storico Vignette

Lavagna
News > Culture > Miti

Miti
di Giuan Gudjohnsen 6/9/2013
 
 
Miti

La parola mito viene da un termine greco che significa "racconto": il mito è una storia che ha come scopo quello di spiegare i misteri del mondo, le sue origini, i suoi valori, il suo senso, di definire le relazioni tra gli dei e gli uomini. Secondo lo studioso romeno Mircea Eliade “il mito non è il contrario della realtà, è prima di tutto un racconto la cui funzione è ri­velare in che modo qualcosa è avvenuto all'essere. Io studio i miti antichi, le storie vecchie, ma racconto storie nuove nelle quali sono rintracciabili gli archetipi e le collego al mondo dei sogni, alla psicologia del profondo.


All'uomo moderno piacciono i miti non perché sono esotici, ma perché, credo, possono fornire un punto di partenza verso una nuova visione del mondo che sostituisce le immagini e i valori oggi scaduti. E ama, l'uomo moderno, sentir raccontare delle storie e raccontarne, perché è un modo per reinserirsi in un mondo articolato e significante”. Sempre Eliade afferma: “ho paura che, per qualche generazione, forse per qualche migliaio di anni, gli uomini vivranno come formiche. A meno che non si verifichi un miracolo, cioè non si riscopra la dimensione sacrale dell'esistenza. Tutto è così banalizzato oggi, profano. Anche i miti moderni, che cosa sono mai? Il mito non è stato abolito del tutto, ma non è più dominante nei settori essenziali della vita. E' stato cacciato nelle oscure zone della psiche, o in attività secondarie e irresponsabili della società, le cosiddette distrazioni”.


Ogni comunità, ogni popolo ha il dovere di preservare il senso delle sue antiche tradizioni, di celebrare la natura, di conservare la propria memoria storica, i suoi miti, i suoi racconti, le leggende. Ogni uomo deve essere l'anello indispensabile e responsabile della lunga catena del clan o della comunità umana, che trasmette, di generazione in generazione, anche modificandoli, il costume, lo stile di vita, le tradizioni: ricordiamoci che miti e leggende sono il mare in cui abitano gli antichi Dei. Ad una simile concezione del mondo, si oppongono coloro che, vivendo per potere e denaro, hanno infranto l'antico motto della città libera di Strasburgo che così recita "piuttosto lottare e morire con onore, che perdere la libertà e corrompere la propria anima". Per dare continuità alla nostra eredità culturale, dobbiamo riscoprire lo spirit dell’aquila che è in noi, il suo coraggio nell’attaccare direttamente, nell’essere disposta anche a perdere oggi ed a sacrificare tutto, purchè la nostra comunità e le nostre radici sopravvivano.


Ci troveremo opposti a bisce, vipere e serpenti che strisciano viscidi per colpirti a tradimento dopo aver fatto abbondante uso della loro lingua biforcuta, della menzogna ed aver distrutto ogni tessuto comunitario in nome del loro tornaconto economico. Riflettiamo, liberiamoci dagli alveari, dai formicai in cui ci hanno amichevolmente consigliato di rinchiuderci. Torniamo a volare, ricordiamoci chi siamo e che i racconti e le leggende racchiudono saggezze e conoscenze antiche. Perciò questo sito ha collaborato ad organizzato un incontro, che si terrà a Varese, venerdì 13 settembre ore 21 presso la Sala Montanari, su "miti, leggende e tradizioni di Varese e Lombardia"... https://it-it.facebook.com/events/1865 ... ermalink/186550451521917/


Non mancate!!!


Giuan Gudjohnsen


Seguici anche su:


 
Centro studi L'Insorgente © 2012 - 2014

Insorgente.com è la versione on line de “L’Insorgente”
Registrazione Tribunale di Varese n°846
Editore e proprietario “Centro Studi L’Insorgente” C.F. e P.IVA 95056410126